NETWORK UMBRIACLICK, CONTENITORE DI ARTE,SOGNI E INFORMAZIONI

maggio 18, 2009 alle 10:57 am | Pubblicato su contribuisci anche tu, cronaca, CURIOSITA', eventi, fotojournal di Mariolina Savino, olitica, SITI COLLEGATI, società, tutto foligno | Lascia un commento
Montefalco, 18/05/2009

Mostra di Alessandra Baldoni “Il Tu Essenziale” dal 1 al 31 maggio 2009

Sta ottenendo un grande successo , all’interno del complesso museale di San Francesco , la mostra fotografica della giovane artista perugina Alessandra Baldoni . L’iniziativa è parte integrante della offerta culturale e artistica “ Il Tu essenziale “ . Il suo lavoro per immagini si compone di scatti pensosi e profondi che riescono a dialogare con l’osservatore in un modo quasi metafisico.

Foligno, 18/05/2009

Il Ministro Frattini, ieri in un incontro a palazzo Trinci ha sostenuto la candidatura amministrativa di Daniele Mantucci.

“La Regione Umbria è bloccata da troppi anni, è il momento di liberarla per il bene dei cittadini – ha esordito il Ministro degli Esteri Franco Frattini – e la scelta caduta su un candidato di valore come Daniele Mantucci è stata un’azione brillante. Il voto delle elezioni di Giugno serve per cambiare la città e l’Europa – ha affermato il Ministro – al Governo italiano piacerebbe avere un’opposizione come quella finlandese, tedesca o come quella svedese, ma la sinistra italiana non ha ancora deciso a quale gruppo del Parlamento Europeo iscriversi. Il Sole 24 Ore poco tempo fa ha pubblicato un sondaggio: il 56×100 degli operai vota PdL, mentre le classi ricche votano PD. Questo è indicativo della situazione della nostra opposizione”. Frattini ha poi parlato dell’attuale situazione di sicurezza dei cittadini italiani riferendosi al traffico e allo sbarco di persone. “L’Italia è stata definita dalle Nazioni Unite razzista e noi non possiamo accettare che vengano definiti tali tutti coloro che lavorano in mare e salvano le vite umane, non possiamo assolutamente sentirci dire che siamo razzisti – ha spiegato Frattini – noi diamo valore alla persona e alla dignità umana e l’orribile traffico internazionale di esseri umani deve avere delle regole, si deve definire il confine tra legalità e illegalità.

Foligno, 18/05/2009

La guida Slow Food 2009 ha assegnato le “Tre Olive” a due extravergini dell’Azienda Viola

L’Umbria si conferma come una realtà di produzione eccellente. Sono solo sette le realtà olearie italiane che hanno riportato tale riconoscimento.

Prestigioso riconoscimento conseguito dall’ Azienda Agraria Viola di Foligno, che ha riportato le massime valutazioni in termini di eccellenza olearia nella guida Slow Food 2009, presentata sabato 16 maggio a Vallo di Lucania, nella sede del Parco nazionale del Cilento.
All’azienda Viola sono state assegnate le ‘Tre Olive’ per due diversi oli, che qualificano il territorio folignate nel campo della qualità.
Si tratta dell’olio extra vergine d’oliva ‘Viola’ da agricoltura biologica e ‘Il Sincero’ monovarietale di moraiolo.
La prestigiosa pubblicazione ai migliori extra vergini italiani, giunta alla IX edizione, curata dagli esperti Diego Soracco, Stefano Asaro e Gaetano Pascale, con il determinante contributo delle condotte regionali Slow Food, ha assegnato per la sesta volta il più alto riconoscimento alla rinomata azienda umbra.
La giuda Slow Ford 2009, 480 pagine, tramite la valutazione di oltre 100 esperti assaggiatori, ha presentato 722 produttori di 19 regioni italiane, per un totale di 996 oli extra vergini di oliva, prodotti dal raccolto 2008-2009. l

Spello, 18/05/2009

L’Allievo Menchi del Club Corridonia vince in volata a Spello

Il marchigiano si impone nel Trofeo “Bcc”, terzo e ultimo atto della “Due giorni ciclistica spellana”

Con una grande volata il marchigiano Giacomo Menchi del Club Corridonia si è imposto a Spello nel Trofeo 2Bcc”, gara per Allievi che era il terzo e ultimo atto della 1ª “Due giorni ciclistica spellana2, organizzata a Spello dall’Uc Foligno. Il gruppo viaggia compatto verso il traguardo. Diversi sono i tentativi di lanciare la volata. Quello buono lo mette a segno ai 300 dal traguardo Menchi, che taglia così la linea bianca a braccia alzate. «Questo è il secondo successo di stagione – sottolinea il marchigiano – dopo quello conquistato sempre in volata alcune settimane fa in Toscana. Ringrazio tutti: i miei compagni di squadra, che mi hanno aiutato tanto, i miei ds Giorgio Feliziani e Roberto Schiavoni, la mia famiglia e gli sponsor. L’obiettivo è ora di andare ai Tricolori, magari insieme a qualche compagno di squadra».

Spello, 18/05/2009

Calzola e Capati trionfano tra gli Esordienti a Spello

Il corridore del Petrignano, Consigli del Castello, Capoccia e Pecorari della Nestor i campioni regionali.

Sono loro ad aggiudicarsi il “Trofeo Fria” e il “Trofeo Serenelli”, secondo atto della “Due giorni spellana”.

Lorenzo Calzola dell’Uc Petrignano vince il “Trofeo Fria”, aggiudicandosi anche il titolo di campione regionale degli Esordienti di primo anno. Tra i Secondo anno vittoria nel “Trofeo Serenelli? per Michael Capati del Team Bike Chiesa Nuova Rieti, mentre il titolo regionale se l’è aggiudicato Francesco Consigli del Città di Castello. Tra le Donne le maglie regionali sono andate a Giulia Capoccia e Debora Pecorari, entrambe della Nestor.

Perugia, 18/05/2009

Perugia sotto assedio dei rifiuti come e peggio di Napoli

di Alberto Laganà, coordinatore regionale Umbria dei Valori

Ormai l’ampio territorio perugino, un tempo modello per pittori e poeti, è assediato dalla mondezza e dall’inquinamento di tutti i generi: con la mega discarica di Pietramelina a nordest, cementifici a nord, porcilaie a sud ed ora si è in attesa di un mega inceneritore che farà diventare il capoluogo regionale una delle città più invivibili del centro Italia e d’Europa mentre imperversa il rumore del minimetrò che di anno in anno diverrà sempre più assordante per l’usura dei materiali.
Non va meglio con l’acqua che viene pescata nei pozzi del territorio di Cannara ricco di allevamenti zootecnici al limite e anche oltre (come dimostrano gli arresti di questi giorni) della legge tanto che nessuno si azzarda a bere dai rubinetti di casa e verrebbe da chiedere all’Arpa se ritiene potabile il liquido che vi sgorga? se non fosse che si tratta di un ente diretta emanazione della sinistra, per cui inutile tentare.

Foligno, 17/05/2009

Seconda sessione di prove libere della Quintana E’ quasi un testa a testa tra Paci (Pugilli) e Innocenzi (Cassero)

Seconda sessione delle prove libere della Giostra della Quintana di Foligno interlocutoria ed utilizzata dai rioni per testare nuovi cavalli o piuttosto avere delle conferme in tema di competitività. Va subito detto che la serata è stata dominata, proprio in termini di tempo e di regolarità, da Lorenzo Paci del Pugilli che ha fatto registrare la migliore prestazione in sella a Nigretta con un tempo di 55”53, seguito a ruota da Luca Innocenzi del Cassero che con Islanda ha ottenuto un brillante 55”59. A disposisione dei binomi, secondo le regole fissate dalla Commissione tecnica presieduta da Marco Cardinali, c’erano quattro tornate, ma non tutti i rioni ne hanno usufruito. Buona, come sempre, la presenza di pubblico in tribuna.

Foligno, 17/05/2009

“Foligno, una stagione. La città tra Otto e Novecento”

Rotary Club e Lions Club presentano il libro di Giovanni Bosi sulla storia della città.

“Foligno, una stagione. La città tra Otto e Novecento”. S’intitola così il libro di Giovanni Bosi, che racconta la storia della città fra 1835 ed il 2000. L’opera – edita dall’associazione “Orfini Numeister” – è stata presentata giovedì 14 maggio, in un incontro promosso dal Rotary Club Foligno e dal Lions Club di Foligno al Delfina Palace Hotel. Ad aprire l’evento i presidenti dei due Club: il professor Antonio Cardona del Rotary e l’ingegner Daniele Ranocchia del Lions. Entrambi hanno sottolineato il valore culturale e sociale del volume di Giovanni Bosi, funzionario del Comune di Foligno, giornalista, magistrato dell’Ente Giostra e attento osservatore della storia cittadina. A presentare le motivazioni dell’opera la professoressa Rita Fanelli Marini e l’architetto Alfiero Moretti, dell’associazione “Orfini Numeister”, nata a Foligno nel 1995 per promuovere attraverso l’attività editoriale la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale locale.

Foligno, 17/05/2009

Altero Matteoli a Foligno lunedi 18 maggio

Alle ore 17.30 di domani, lunedi 18 nella sala della corte del palazzo comunale, ospite del candidato Sindaco del PDL Daniele Mantucci ci sarà l’incontro con Altero Matteoli, ministro delle infrastrutture e dei trasporti.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

Spello, 17/05/2009

Ciclismo: Giovanissimi, Bovara e Nestor fanno festa a Spello

Circa novanta al via nel 4° “Trofeo Veterani dello Sport”, primo atto della “Due Giorni ciclistica spellana”.

Le due società hanno vinto rispettivamente il trofeo per il numero di partecipanti e quello per il punteggio.

Sono stati circa novanta i Giovanissimi che sabato 16 maggio a Spello si sono sfidati nel 4° “Trofeo Veterani dello Sport”, valido per il “Trofeo Procacci Ediliza”. La gara è stata il primo atto della “Due giorni ciclistica spellana”, grande evento giovanile organizzato dall?Uc Foligno. La Nestor ha vinto il trofeo per il punteggio e il Bovara quello per il numero di partecipanti. Soddisfatti per la riuscita della manifestazione Antonio Montanari e Rolando Marini, rispettivamente presidente e vicepresidente della sezione folignate dei Veterani dello Sport, associazione benemerita del Coni: «Noi siamo gli sportivi del passato e siamo stati contenti di aver contribuito a organizzare una gara di ciclismo per gli sportivi del futuro». Erano presenti anche il sindaco di Spello Sandro Vitali, gli assessori comunali Enzo Fastellini (Sport), Omero Caroli (Urbanistica) e Vittorio Ciancaleoni (Lavori Pubblici) , Carlo Roscini e Giovanni Castellani, rispettivamente presidente e consigliere del Comitato regionale Fci.

CLASSIFICHE DI CATEGORIA

Foligno, 17/05/2009

“Modello Umbria” sconfessato dal segretario Pd Franceschini

di Alberto Laganà, Segretario regionale Umbria dei Valori

Pensavamo che almeno il Pd, per quanto riguarda la ricostruzione post sismica, difendesse il cosiddetto “modello Umbria” vanto della presidente Lorenzetti e della sua coalizione di sinistra, che ne hanno fatto uno slogan elettorale di successo da almeno dieci anni. A parte che nessuno in Abruzzo l’ha mai citato questo famoso “modello” come esempio da seguire, ora è lo stesso segretario del Partito Democratico Dario Franceschini a sconfessare l’operato della giunta della nostra regione affermando «no a prefabbricati in legno che poi tacitamente divengono permanenti, lasciando morire i centri storici». Se andava bene in Umbria com’è che ora lo si sconsiglia agli abruzzesi?

Foligno, 17/05/2009

A Foligno campionato regionale di scacchi dal 5 al 7 giugno

Si terrà dal 5 al 7 giugno a Foligno (Ostello di Palazzo Pierantoni) il campionato regionale di scacchi, organizzato dalla sezione scacchi del DopoLavoroFerroviario in collaborazione con il Comune. Il torneo assegnerà il titolo di campione regionale assoluto, attualmente del folignate Luca Trampetti. L’obiettivo degli organizzatori è quello di portarsi all’attenzione dell’ambiente scacchistico nazionale come il primo torneo “low cost” d’Italia usufruendo dei prezzi contenuti praticati dal luogo dove si svolge la gara.

Prov. Perugia, 17/05/2009

Le occasioni di lavoro della settimana negli enti pubblici e nelle aziende private

Sono queste le informazioni sugli avviamenti a selezione presso pubbliche amministrazioni, sui concorsi pubblici ed i corsi di formazione professionale che si possono ricevere presso i Centri per l’impiego, gli Sportelli del lavoro e gli Sportelli del Cittadino della Provincia di Perugia.

Foligno, 17/05/2009

Baldassarri a Foligno per sostenere il candidato Sindaco Daniele Mantucci

Daniele Mantucci, Mario Baldassarri, Leonello Radi e Luciano Rossi: l’Italia ha necessità di una filiera politica coerente. Progetti nel rispetto degli abitanti del territorio e consonanza di valutazioni con il Governo. Collegamenti stradali, grandi infrastrutture indispensabili: porto di Ancona, porto di Civitavecchia, Orte-Ravenna.
“La responsabilità della politica è fare i progetti, definirli e realizzarli. Non celebriamo il successo della Quadrilatero, ora dobbiamo andare avanti con responsabilità nei confronti dei cittadini – ha affermato l’onorevole Mario Baldassarri – il lavoro da svolgere adesso è quello di seguire il progetto con competenza. Una filiera politica coerente per rendere fruibili i punti strategici dell’Italia: il porto di Ancona e il porto di Civitavecchia. Un collegamento ben fatto tra queste due città è necessario per lo sviluppo economico, per l’import-export del nostro Paese – ha continuato Baldassarri – sono due poli indispensabili per il commercio, l’economia e il progresso.

Annunci

FOLIGNOJOURNAL-Il sottosegratario alla difesa Cossiga, in visita a Foligno, sostiene Mantucci

maggio 4, 2009 alle 2:06 pm | Pubblicato su olitica, REDAZIONEJOURNAL, SITI COLLEGATI | Lascia un commento
Tag:

Daniele Mantucci ha accolto Giuseppe Cossiga negli spazi della sede del PdL, grande complicità per sostenere la lista “Cambiare Foligno”. Presente anche il senatore Luciano Rossi, organizzatore dell’incontro folignate. “Sono a Foligno perché il Centro è chiaramente importante per un passo avanti di Foligno “ annuncia Cossiga “ Daniele Mantucci affronta la sfida con grande spirito di servizio come da sempre fa l’onorevole Rossi”. “Il Centro di Reclutamento è punto di riferimento per lo sviluppo economico di Foligno grazie alle presenze che accoglie periodicamente da tutta Italia “ dice Mantucci – la presenza di Cossiga, sottosegretario alla Difesa, è indice che abbiamo l’appoggio del Governo e il Centro deve diventare motore per la città. Le 70.000 presenze annue che giungono a Foligno – afferma il candidato sindaco Mantucci – vanno gestite con pacchetti turistici, accoglienza e visite guidate nei preziosi palazzi storici di Foligno. Ne gioveranno anche le strutture alberghiere e quelle dei ristoratori . “Avere Giuseppe Cossiga qui a Foligno “ sostiene l’onorevole Rossi “ è l’indubbia manifestazione che il Governo sostiene Daniele Mantucci quale eccellente candidato per dire basta al sistema clientelare e non rimandare ulteriormente la sfida dell’appuntamento di giugno2009”.

Qj- INNOCENZI VINCE. ALLA FINE DEL CORTEO IN PIAZZA, IL PUGILLI SI “DIFENDE” DAI SOLITI RISSOSI DI STRADA

giugno 19, 2008 alle 1:45 pm | Pubblicato su cronaca, eventi, olitica, primi d'italia, quintana, società, tipici, tutto foligno | Lascia un commento
Tag:

Qj

Vince la Quintana della sfida il grande Luca Innocenzi

di GILBERTO SCALABRINI

foto e didascalie del servizio di Mariolina Savino

E’ stata la Quintana degli errori: veloce, difficile e altamente selettiva. Gli anelli ridotti di diametro hanno fatto la differenza. Eccome!


Sin dalla prima tornata il cerchietto da 8 centimetri ha incredibilmente e clamorosamente messo fuori autentici campioni come Riccardo Conti del Morlupo,Emanuele Capriotti dell’Ammanniti e Gianluca Chicchini del Contrastanga. Fuori pure Massimo Gubbini dello Spada che, stringendo troppo sulla curva sotto al palco dei figuranti, ha inevitabilmente abbattuto una bandierina.

Luca Innocenzi consegna al comitato gli anelli vincenti


L’anello da 6 centimetri della seconda manche invece è stato sbagliato solo da Emanuele Filippucci del Badia. Un errore dovuto probabilmente al cambio di passo del cavallo che, perdendo un ferro dello zoccolo durante il galoppo, ha determinato inevitabilmente lo spostamento sulla traiettoria. In pratica solo in cinque binomi si sono presentati a disputare la finalissima, ma solo due sono riusciti a carpire dal braccio destro del dio Marte tutti e nove gli anelli: sono stati Lorenzo Paci del Pugilli e Luca Innocenza del Cassero che si è portato a casa il palio del maestro Tino Stefanoni.

In pratica hanno mancato il bersaglio da 5 centimetri cecchini come Daniele Scarponi del Giotti, Lucio Antici del Croce Bianca e il cucciolo della giostra Michelangelo Fondi. Per una manciata di secondi era in vantaggio sul nuovo campione in carica del campo de li giochi Lucio Antici, ma la dea bendata gli ha voltato le spalle quando la cavalla Scala Minore (detiene il record della pista con 54.36) ha allargato sulla diagonale e “il Fedele” è passato con la lancia a due centimetri dal bersaglio. Il portacolori del Giotti invece ha toccato una bandierina con la lancia nella curva che lo introduceva sulla diagonale ed ha portato inevitabilmente il cavallo fuori traiettoria mancando così il secondo, poi anche il terzo per effetto domino. Ha vinto dunque un grande Luca Innocenti, folignate, 25 anni,in sella a Naval War, purosangue inglese di dieci anni che è stata sempre in perfetto equilibrio. In tutte e tre le tornate (tempo totale di 2.47.20), Luca è stato preciso sugli anelli, determinato e sempre offensivo.

La madrina Federica Moro abbraccia Roberto Innocenzi grande sostenitore del figlio vincitore Luca

“Gli ho portato fortuna –dice la sua splendida dama Elisa Proietti di Monrtefalco- perché anche nel 2007 ho indossato a giugno questi abiti e Luca si è portato a casa il palio della Sfida”.
Piange dalla gioia Giorgio Recchioni, il priore della contrada, l’uomo che ha sempre creduto in questo giovane cavaliere. Piange anche il papà del campione, Roberto Innocenti, che fa da barbaresco al figlio.

Luca Innocenzi sfila orgoglioso nella sua amata Foligno con un altro cavaliere Casserino

I festeggiamenti sono andati avanti in via Cortella fino all’alba, ma Luca, il grande Luca Innocenti, dopo aver ricevuto gli onori dei suoi “avversari” in piazza della Repubblica, non ha potuto fare a meno di raggiungere la scuderia in località La Chiona, nel comune di Spello, e baciare e riabbracciare la sua Naval War.
“Ci parlo con questo cavallo –dice con la fatica stampigliata sugli occhi, mentre fuori albeggia e la città ha smorzato tutte le luci della festa ed è pronta a riprendere il suo ritmo quotidiano- perché sembra che mi capisca e recepisca pure il bene che gli voglio. Naval War ha vinto diverse gare pure negli ippodromi. E’ un grande campione e non vedo l’ora di farla diventare mamma. Sono sicuro che ci regalerà un puledrino di grande genealogia”.

La “nostra” cara vecchia tribuna dei giornalisti che speriamo presto possa essere rinnovata

Ecco tutti i cavalli di giostra e i loro tempi:
AMMANNITI: Ripa Nera purosangue di sette anni, tempo 55.60 (8° classificato);
BADIA: Street Bolgie purosangue di nove anni, tempo: 56.37 nella prima tornata, 57.06 nella seconda,per un totale di 1.53.43 (6° classificato);
CASSERO: Naval War purosangue inglese di dieci anni, tempi nelle tre rispettive tornate: 55.24, 55.92, 56.02 per un totale di 2.47.20 (1° classificato);
CONTRASTANGA: Il Tiranno purosangue inglese di otto anni, tempo 56.79 (10° classificato);
CROCE BIANCA: Scala Minore purosangue inglese baio di otto anni, tempi nelle tre rispettive tornate: 54.69, 55.43, 56.76 per un totale di 2.46.89 (3° classificato);
GIOTTI: Dorillas purosangue inglese di cinque anni, tempi nelle tre rispettive tornate: 56.68, 56.15, 57.26 per un totale di 2.50.11 (5° classificato);
MORA: Cataliffi purosangue di cinque anni baio scuro, tempi nelle tre rispettive tornate: 56.45, 56.30, 56.71, per un totale di 2.49.47 (4° classificato);
MORLUPO: Burika purosangue inglese di cinque anni, tempo 56.13 (9° classificato);
PUGILLI: Go Betty Go purosangue inglese, saura di nove anni, tempi nelle tre rispettive tornate: 56.02, 55.79, 56.37, per un totale di 2.48.19 (2° classificato);
SPADA: La Petissa, purosangue inglese di cinque anni, tempo 56.24 (7° classificato).

Curiosità
Per la prima volta nella storia della Quintana moderna il vescovo di Foligno Arduiono Bertoldo è intervenuto al campo de li giochi a benedire la 99^ edizione.
“E vinca il migliore!” ha detto il presule salutando tutti.

Stava per finire in rissa, intorno alle una di notte,una provocazione in largo Carducci fra un giovane e i rionali in costumi del rione Pugilli che stavano rientrando in sede.
Un agente della guardia forestale è subito intervenuto a placare gli animai ma, in un batti baleno, tutto il corteo pugillaro si è spostato, come un’onda da Tsunami, verso l’aggressore che è stato costretto a battere in ritirata. Pare che all’origine ci fosse un rimbrotto degli addetti alla taverna rivolto al giovane che, in compagnia di altri amici, avrebbe lanciato oggetti verso gli avventori e sarebbe stato messo alla porta. Insomma, tutto è filato via liscio, con un paio di schiaffi, forse tre.

Il Lauro Cinto che va al vincitore della Quintana, nel campo de’ li giochi

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.